“Grillini, voglio pensarvi ingenui. Rettificate per favore” (by Lorenzo Declich, Aprile 2013)

Ringrazio immensamente Lorenzo Declich per questa lettera in risposta ad alcuni membri del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, i quali, domandando al governo italiano se vi fossero trattative in corso con i “gruppi armati siriani” per la liberazione di “ostaggi”, hanno vergognosamente adottato una retorica che riflette quella dittatoriale siriana, tradendo i fatti storici con clamorosa ignoranza, tradendo gente che sta credendo in qualcosa e anche quella che non riesce a credere più a nulla, gente che è sopravvissuta e quella che forse neanche verrà mai sepolta. L’anti-storia, quella inventata e riformulata a seconda dei propri personali bisogni, quella che ha rovinato tutti in Italia, fino a portarci a confondere il falso dal vero, l’accaduto dal non accaduto. E il narcisistico a-storicismo nel collocarsi al di sopra di tutto. Che i grillini abbiano ereditato tali tendenze dal berlusconismo?!

Leggete qui di seguito per sapere i dettagli della faccenda che ho menzionato.

http://islametro.altervista.org/grillini-voglio-pensarvi-ingenui-rettificate-perfavore/

Grillini, voglio pensarvi ingenui. Rettificate perfavore.

ISLAMETRO | APRILE 12, 2013 BY  | 

Allora ci sono i seguenti senatoricinquestelle:

AIROLA , ANITORI , BATTISTA , BENCINI , BERTOROTTA , BIGNAMI , BLUNDO , BOCCHINO ,BOTTICI , BUCCARELLA , BULGARELLI , CAPPELLETTI , CASALETTO , CATALFO , COTTI ,CRIMI , DE PIETRO , DE PIN , DONNO , ENDRIZZI , FATTORI , FUCKSIA , GAMBARO ,GIROTTO , LEZZI , LUCIDI , MARTELLI , MARTON , MASTRANGELI , MOLINARI ,MONTEVECCHI , MORONESE , MORRA , NUGNES , ORELLANA , PAGLINI , PEPE ,PETROCELLI , PUGLIA , ROMANI Maurizio , SANTANGELO , SCIBONA , SERRA , SIMEONI ,TAVERNA , VACCIANO

I quali hanno fatto un’interrogazione parlamentare il 10 aprile 2013, nella seduta n. 12.

Scrivono al Presidente del Consiglio dei ministri.

Chiedono di sapere:

se il Governo italiano stia conducendo trattative con i gruppi armati siriani per ottenere la pronta liberazione degli ostaggi;

se queste eventuali trattative prevedano l’invio di denaro o di armamenti.

Dando dunque per scontato che queste persone siano ostaggi, ma questo è secondario.

Questi simpaticissimi cittadini premettono alla loro richiesta “un parere”, il seguente:

in Siria, da due anni, è in corso una guerra (che ha provocato 90.000 morti, secondo l’ONU) determinata dall’irrompere di gruppi armati, provenienti da numerosi Stati stranieri e foraggiati dall’occidente e dalle “petromonarchie”, i quali, impossessandosi delle giuste istanze di democrazia e partecipazione che erano alla base delle mobilitazioni del popolo siriano di qualche anno fa, stanno seminando il terrore con autobombe, assalti ad edifici governativi, uccisioni e rapimenti di inermi cittadini siriani, considerati “colpevoli” di non schierarsi con loro contro il Governo di Bashar al-Assad;

i suddetti gruppi, tra l’altro di feroce ideologia jihadista e facenti parte della “Coalizione nazionale siriana” sono stati riconosciuti da Giulio Terzi di Santagata, Ministro pro tempore degli affari esteri, come “unici rappresentanti del popolo siriano”, per i quali (insieme con la diplomazia francese e inglese) ha recentemente proposto la fine ufficiale dell’embargo di armi decretato dalla Comunità europea;

Allora.

Ora vi spiego, miei attivistissimi cittadini, miei accomodatissimi cinquestellisti, che questo vostro “parere” vi rende dei pezzi di merda veri.

Il fatto è che:

  1. in Siria non è in corso una guerra da due anni. Due anni fa erano in corso MANIFESTAZIONI PACIFICHE che venivano REGOLARMENTE attaccate A FUCILATE dalle FORZE DI SICUREZZA DI BASHAR AL-ASAD;
  2. l’ESERCITO SIRIANO LIBERO, nasce alla fine del luglio 2011, cioè 5-6 MESI DOPO L’INIZIO DELLA RIVOLTA. Nasce in prima istanza per DIFENDERE LE MANIFESTAZIONI;
  3. i 90.000 morti dell’ONU sono stati PROVOCATI IN MASSIMA PARTE DAI BOMBARDAMENTI DELL’ESERCITO DI BASHAR AL-ASAD CONTRO LA POPOLAZIONE INERME;
  4. in ultima analisi la guerra è stata CERCATA E DETERMINATA DA BASHAR AL-ASAD E DAL SUO REGIME ASSASSINO;
  5. IN QUESTO CONTESTO diversi gruppi di ispirazione religiosa, alcuni di essi jihadisti, alcuni di essi ferocemente jihadisti, alcuni di essi vicini ad al-Qaida, SONO INTERVENUTI NEL CONFLITTO CERCANDO DI SCIPPARE LA LEADERSHIP MILITARE all’Esercito Siriano Libero;
  6. Ci sono riusciti, MA SOLO IN PARTE, grazie anche ai loro finanziatori esterni, principalmente petromonarchi del Golfo;
  7. l’”occidente” ha dato un supporto MICROSCOPICO in relazione ad altre situazioni. Lo ha fatto principalmente in relazione al fatto che la Turchia è un paese della NATO.

In questa interrogazione non si accenna:

  1. ai certificati aiuti militari di Iran e Russia al regime di Asad;
  2. al milione e più di profughi, oltre ai quattro milioni di sfollati interni FUGGITI DALLE LORO CASE A CAUSA DELLE BOMBE DI ASAD.

Gli attentati di cui parlano questi cinquini hanno sì terrorizzato molte persone (e ancora stiamo cercando di capire chi davvero sia stato, ma questo – mi rendo conto – è un discorso troppo complicato da affrontare qui) ma di certo NON HANNO DETERMINATO LA CATASTROFE UMANITARIA CHE ABBIAMO DAVANTI.

LA CARNEFICINA IN ATTO viene spesso dal cielo, dagli aeroplani che “i ribelli” non hanno.

I menzionati gruppi dalla “feroce ideologia jihadista” – immagino qui ci si riferisca alla Jabhat al-nusra o, al limite, al Fronte Islamico Siriano – NON FANNO PARTE DELL’ESERCITO SIRIANO LIBERO NE’ TANTOMENO DELLA (pur antipatica) COALIZIONE NAZIONALE SIRIANA.

Chiedo a questi Senatori della Repubblica di rettificare.

Mi offro per spiegare loro tutto.

Offro – so che mi aiuterebbero – il sapere di persone che ho intorno, informate dei fatti anche molto meglio di me.

Se non vogliono rettificare perché sono convinti di ciò che dicono allora chiedo loro di esplicitareil loro appoggio a Bashar al-Asad, al suo governo etc. etc.

Prima di farlo, però, chiedo loro di visionare le (copiose) prove fornite dalle (miriadi di) organizzazioni umanitarie riguardo ai BOMBARDAMENTI INDISCRIMINATI CONTRO LA POPOLAZIONE ad opera delle FORZE DI SICUREZZA GOVERNATIVE.

Se non vi regge il cuore guardate questo, e capirete:

Non si risponde a “bande di terroristi” bombardando civili inermi.

Se lo si fa si è criminali.

E questo LO DOVETE DIRE.

Advertisements
Categories: Syria | Tags: | 2 Comments

Post navigation

2 thoughts on ““Grillini, voglio pensarvi ingenui. Rettificate per favore” (by Lorenzo Declich, Aprile 2013)

  1. Pingback: “Grillini, voglio pensarvi ingenui. Rettificate per favore” (by Lorenzo Declich, Aprile 2013) | mabisir ما بيصير

  2. Pingback: Quirico libero… e volano gli stracci | Leo Rugens

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Exiled Razaniyyat

Personal observations of myself, others, states and exile.

Diario di Siria

Blog di Asmae Dachan "Scrivere per riscoprire il valore della vita umana"

YALLA SOURIYA

Update on Syria revolution -The other side of the coin ignored by the main stream news

ZANZANAGLOB

Sguardi Globali da una Finestra di Cucina al Ticinese

Salim Salamah's Blog

Stories & Tales about Syria and Tomorrow

invisiblearabs

Views on anthropological, social and political affairs in the Middle East

tabsir.net

Views on anthropological, social and political affairs in the Middle East

SiriaLibano

"... chi parte per Beirut e ha in tasca un miliardo..."

Tutto in 30 secondi

appunti e note sul mondo islamico contemporaneo

Anna Vanzan

Views on anthropological, social and political affairs in the Middle East

letturearabe di Jolanda Guardi

Ho sempre immaginato che il Paradiso fosse una sorta di biblioteca (J. L. Borges)

%d bloggers like this: